Servizio-fotografico-le-bomboniere-degli-sposi vasetti contenenti miele adornati con panno marrone e spiga di grano
Matteo Scorza Fotografo e Videomaker

Servizio fotografico matrimonio: fare la scelta migliore

Un buon servizio fotografico matrimonio, richiede una scelta attenta e meticolosa del fotografo al quale affidare gli scatti unici ed irripetibili di quel giorno.
In questa guida cercherò di fornirti alcuni consigli frutto di tanti anni di esperienza che ti saranno utili per fare la scelta giusta.
Quelli che andrò ad illustrare sono criteri generali,  rispondenti ad un ordine logico e pratico, ispirati anche al mio modo di lavorare ed operare.

Alla base di un buon servizio fotografico matrimonio troviamo l’esperienza del professionista.

Alla base di ogni professione e quella del fotografo non fa eccezione vi è l’esperienza che deve essere provata e comprovata!
Per appurare quest’aspetto, gli sposi del nostro tempo hanno a disposizione numerosi strumenti quali:

Servizio fotografico matrimonio: la sposa sale le scale del municipio di Ravenna a braccetto del suo babbo molto emozionato.

Conoscere personalmente il fotografo

Ci arriva anche un bambino; se conosci direttamente un fotografo di nozze, conoscerai quali tipi di scatti fotografici è in grado di realizzare, hai un idea dei suoi costi e sopratutto hai potuto visionare le sue gallerie fotografiche.
A quel punto potete andare a colpo sicuro!

Conoscete il fotografo grazie al “vecchio” ma sempre attuale passa parola.

L’amico o l’amica del cuore l’hanno provato per il loro servizio fotografico di matrimonio, per cui essendosi trovati bene te lo consigliano caldamente.
Molto bene andate quasi a colpo sicuro; in ogni caso verificate sempre lo stile fotografico mediante l’osservazione diretta degli scatti, come lavora e sopratutto come interpreta un matrimonio.
Ho tanti colleghi fotografi che stimo e che reputo bravi, molto bravi ma…. non a tutti chiederei di darmi una mano per realizzare dei servizi fotografici matrimoniali  in quanto hanno un modo di interpretare un avvenimento così importante troppo diverso dal mio.

Conoscete il fotografo attraverso pubblicazioni sui social; tra tutti Facebook ed Instagram

Nel caso abbiate apprezzato gli scatti di un fotografo che non conoscete personalmente attraverso Facebook o Instagram, è sempre saggio fare le opportune verifiche contattando comunque la persona, parlargli a tu per tu, capire se e quanto è referenziato attraverso le recensioni e le conoscenze dirette ed indirette.
Una cosa è certa occorre valutare sempre un insieme di cose nel suo complesso tra queste una delle più importanti a mio parere spicca lo stile fotografico.

Conoscete il fotografo attraverso il suo sito web

Home page di un Fotografo Videomaker

In questo caso trattasi quasi sicuramente di un fotografo professionista quindi con un buon bagaglio di esperienza.
Verificate nello stesso se presente una nutrita galleria di servizi fotografici legati al matrimonio ma non solo.
Per il resto vale quanto esposto sopra.

Conoscete il fotografo attraverso i portali specializzati.

I portali sono siti web più o meno specializzati che raccolgono al loro interno tutta una serie di fornitori professionisti e non professionisti più o meno specializzati in una determinata nicchia legata nel vostro caso ai servizi matrimoniali.
Tra questi sicuramente il più importante è matrimonio.com a cui ho dedicato un intero articolo del mio blog dal titolo: matrimonio fai da te attenti alle offerte in cui cerco di far capire agli sposi che non è tutto oro ciò che luccica,  inoltre segnalo un altro portale relativamente nuovo che si rivolge ad un target disposto a spendere molto con esigenze e particolare tal volta singolari che si chiama Zankyou

Per un buon servizio professionale, è importante che l’attrezzatura di bordo del fotografo sia di qualità.

Nikon 850 fotocamera professionale per servizio fotografico matrimonio

Per realizzare un buon servizio fotografico di matrimonio, occorre che il fotografo sia dotato di attrezzatura professionale.
Questa fa sempre e comunque la differenza, specialmente in determinate situazioni in cui ci si trova ad operare con poca o con troppa luce oppure, peggio ancora, sotto dei gazebi in ombra.
Anche quando la coppia sceglie di celebrare il matrimonio al aperto si verificano spesso criticità operative.
Sono tutte situazioni che richiedono mestiere e attrezzatura adeguata.

Un fotografo professionista offre maggiori garanzie

Sono un fotografo NPS certificato da NIKON.
Ciò significa che la casa madre, dopo aver esaminato il mio curriculum, in particolare, l’attrezzatura che impiego (professionale come la NIKON D850 oppure lampeggiatori della serie SB 900/910 ed ottiche molto luminose f2.8/f1.4), ti accredita come fotografo professionista certificato garantendo tempi rapidi in caso di assistenza tecnica, canali preferenziali, accesso gratuito alle fiere , ecc…
Pur possedendo un’attrezzatura “ridondata” per poter eseguire un servizio fotografico matrimonio occorre essere certi di disporre sempre del meglio del proprio corredo fotografico; un’assistenza celere di 2/3 giorni rende il mio lavoro più leggero e sicuro.

Presenza sul web e sui social

Così come Nikon pretende serie garanzie dal professionista, ugualmente i futuri sposi dovranno accertarsi che il servizio fotografico matrimonio che chiederanno non sia frutto di improvvisazione e quindi esigere di conoscere come lavora attraverso la visione degli scatti.
In tale prospettiva ritengo che oggi un fotografo non possa avvalersi esclusivamente di una pagina Facebook per mostrare i propri lavori; è preferibile e fornisce una maggiore garanzia che sia proprietario di un sito sul quale potere visitare numerose gallerie di matrimoni il più possibile complete.

Verificate sempre la presenza di numerose gallerie fotografiche complete.

Il cliente non è sufficientemente garantito quando il fotografo mostra solo gli scatti migliori, magari accorpati per momenti (vestizioni di più spose, più arrivi, più scambi di anelli ecc ) così come bisogna diffidare quando il fotografo mostra piccole gallerie con pochi scatti (sempre i migliori).
Personalmente, durante un servizio fotografico di matrimonio, sono solito fare 700/800 scatti (numero molto indicativo a seconda del contesto) e conservarli tutti. Questo mi permette, durante il primo incontro con i futuri sposi, di mostrare loro tutti gli scatti di una o più gallerie.
In questo modo il cliente è in grado di capire se lo stile ed il modo di scattare è di suo gradimento.

Pretendete che gli scatti vengano eseguiti nel formato Raw!

Prima ho detto che possedere un’attrezzatura professionale è indispensabile; ciò è vero, ma non basta!!!
Dovete pretendere che il professionista scatti in RAW, l’unico formato digitale che sfrutta al meglio le qualità del sensore dalla macchina digitale, che assicura una dinamica tonale elevata e latitudine di posa il più ampia possibile.
Quando si elaborano i file raw le foto conservano una nitidezza ed una qualità sempre e comunque superiore rispetto ad uno scatto in JPG che comunque viene compresso in automatico dal software della macchina fotografica riducendo le dimensioni (poco male) e sopratutto la qualità intrinseca (molto male!).
Stiamo parlando di immagini di una delle giornate più importanti della vostra vita; vale la pena ricordarlo!
I files Raw una volta post prodotti vengono solamente e successivamente compressi in JPG per essere avviati alla stampa.

Realizzo un album classico oppure un fotolibro?

L’album o il fotolibro? Dietro la domanda si apre un mondo infinito, ricchissimo di sfaccettature. La scelta è affidata alle richieste dei futuri sposi.
Se il cliente sceglie il fotolibro, ci si rivolge a laboratori professionali altamente qualificati per la stampa ed il confezionamento. Se il cliente sceglie l’album tradizionale,ci si rivolge ad artigiani esperti in grado di confezionare album prodotti manualmente con la possibilità di avere manufatti anche dipinti a mano.
In entrambi i casi dovete pretendere l’originalità e soprattutto il gioco di squadra.
Partendo da tale presupposto, il fotografo pur dettando le linee guida deve collaborare concretamente con i futuri sposi nella scelta delle immagini che preferiscono,  consigliandoli e guidandoli.

Attenzione al prezzo se parliamo del medesimo prodotto fotografico

Vi consiglio caldamente di porre particolare attenzione al prezzo dello stesso modello di fotolibro prodotto comunque dallo stesso laboratorio
La realizzazione di un fotolibro comporta un consistente impiego di tempo e di energie mentali per il fotografo, per fare in modo che il prodotto finito risulti originale, completo rispondente alle esigenze degli sposi.
Occorre tuttavia  prestare attenzione all’effettivo ricarico sul prezzo finale.
Ed allora….? ponete al professionista alcune domande fondamentali:

1 Di quale laboratorio si serve? Cito i più utilizzati e quelli che vanno per la maggiore sono Celebra, Album Epoca e Graphistudio
2 Come si chiama il modello del fotolibro?
3 Quante pagine include? (normalmente il prezzo prevede 30 pagine = 60 facciate)
4 Quanto costano gli album per i genitori? Qualcuno ve li fa passare per omaggio!!!
5 Quanto costa l’eventuale valigetta?
6 Esistono trattamenti opzionali sulla carta fotografica? Celebra propone il trattamento UV a 0.35 – 0.50 a facciata che personalmente reputo importante al fine di proteggere le pagine del fotolibro.
7 Gli album per i genitori quanto costano a coppia?

Annotatevi le indicazioni – con i relativi costi – fornite da diversi fotografi. Noterete differenze davvero importanti!

Servizio fotografico matrimonio quanto costa?

Il profilo economico del servizio dovrebbe essere affrontato dopo avere visionato i lavori e dopo che ci si è conosciuti.
Occorre buon senso reciproco!
Personalmente non consiglio un secondo fotografo almeno che gli invitati non siano molto numerosi. Invece, per chi lo desidera, consiglio un secondo operatore video in modo da gestire una telecamera mobile (Ronin) ed una fissa su cavalletto o su mono-piede qual’ora venga richiesto anche il video.
Il montaggio del video (in questo caso multicamera) anche se più complesso per il sottoscritto, NON comporta prezzi aggiuntivi salvo il costo dell’operatore supplementare. Confrontate sempre criticamente più preventivi possibile

I miei prezzi sono decisamente competitivi.

Per riscontrarlo vi suggerisco di visitare i vari portali dedicati dove troverete moltissime offerte fotografiche da tutte le parti di Italia; restringete la ricerca sulla Romagna – dove troverete anche me insieme ad altri colleghi – e date un’occhiata ai prezzi.
Fatevi fare sempre più preventivi”, scrivete tutto, anche i particolari apparentemente più insignificanti, a quel punto….”vinca il migliore” o se preferite vinca lo stile fotografico che più vi convince. Ma,  soprattutto, VINCERETE VOI cari sposi!!!!
Per aiutarvi a fare la vostra scelta, ho preparato alcune domande che dovrete farvi prima di individuare il vostro fotografo matrimonio. In questo modo vi farete un’idea chiara sul tipo di professionista con cui avrete a che fare.

1 Il fotografo è sufficientemente esperto? *
2 Esegue gli scatti in RAW
3 Costo per singolo operatore (fotografo o video operatore)
4 Possiede/possiedono attrezzature professionale/i
5 Possiede un sito aggiornato con gallerie complete?
6 Ti ha mostrato servizi completi con tutti gli scatti?
7 E’ in grado di realizzare la post produzione (album tradizionali – fotolibri)
8 Costo reale del fotolibro
9 Consegna tutti i files scattati (così siete liberi di farvi eventuali copie dove credete)
10 Garantisce la sua personale presenza durante il servizio oppure può delegare il lavoro ad un aiutante?
11 Si fa pagare ad evento?
12 La copertura fotografica del matrimonio parte da ………. e arriva fino……. (da vestizione fino taglio torta oppure fino alla fine della festa
13 Quando si parla di prezzo, concordare le modalità di pagamento specificando se il prezzo è netto o lordo.

*Nel punto 1 di proposito ho messo un asterisco parlando di esperienza e non di partita IVA. Per semplificare al massimo concludo con un vecchio adagio che recita testualmente “l’abito non fa il monaco”

Servizio fotografico matrimonio; conclusioni finali

Indipendentemente dalla scelta che farete, ritengo che questo articolo possa essere utile a tutte le nuove coppie che si accingono a definire i criteri per la realizzazione di un buon servizio fotografico matrimonio.
Potete commentare, fornirmi le vostre esperienze, eventualmente correggermi, raccontare le vostre opinioni, fornirmi dei suggerimenti.

79 / 100 SEO Score
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *